Cuba, vacanze al ritmo di salsa

la habana

“Cuba te llama, oye la música”, cantano i Mamborama. Cuba: un richiamo irresistibile che ti coinvolge al ritmo di salsa, ti spinge a muoverti a tempo di musica e ti infonde tanta allegria quanta ne puoi provare sperimentando l’autentica libertà.

cuba salsaCuba è il sogno di chiunque, come me, sia appassionato di danze caraibiche. La Mecca dei salseri, potremmo definirla. Ballare sempre, ballare di giorno e di notte, nelle strade polverose, sulle spiagge bianche, nei locali affollati. Perché la salsa non è solo un ballo ma uno stile di vita, espressione di una cultura tipica di queste latitudini, dove i bambini imparano a ballare ancor prima di saper camminare.

La Cuba che immagino è così: colorata, festante, viva. Sicuramente c’è anche l’altra faccia della medaglia, quella della dittatura comunista, delle restrizioni economiche e della difficoltà di adattamento che un occidentale potrebbe soffrire ai Caraibi, ma il fascino di Cuba, delle sue bellezze e della sua cultura, è innegabile e continua ad attrarre migliaia di turisti ogni anno.

Playa-Sirena-Cayo-Largo-Cuba

Oltre ai ritmi dell’isola, ai misteriosi manglares – zone litoranee tropicali dove crescono le mangrovie – le imponenti selve tropicali, la sabbia calcarea, la barriera corallina e le sue grandi attrazioni storiche, è il suo popolo che fa di Cuba un luogo magico e indimenticabile, ricco di gente ospitale e affascinante che vi accoglierà a braccia aperte.

Plaza-de-ArmasLe opportunità che offre l’isola sono innumerevoli, a cominciare dalla capitale La Habana, ricca di storia e cultura, e meta ideale per chi, oltre a una vacanza di mare, vuole anche fare una full immersion nella salsa, seguendo lezioni e imparando a ballare, allo stimolante ritmo della vita notturna. Impossibile non visitare le Plaza de Armas, con i suoi imponenti palazzi, i musei e le bancarelle di libri, come impossibile è non sentire la brezza marina passeggiando sul magnifico lungomare della capitale, El Malecón. Nella città vecchia si incontrano autentici gioielli dell’architettura coloniale, barocca e art déco, molti dei quali sono stati trasformanti in hotel, boutique e musei. Il contatto costante della brezza salata con gli azzurri, i dorati e i verdi delle facciate accentua la patina dei secoli, creando un effetto mozzafiato.

arrecifes coralinosNon importa in che zona di Cuba ci si trovi, la stretta siluette a forma di coccodrillo dell’isola permette di stare sempre vicino al mare. Costeggiando la linea costiera turchese dei Caraibi al sud, o le temperate coste dell’Atlantico al nord, è possibile scoprire una gran quantità di spiagge soleggiate e barriere coralline intatte, le più belle dell’emisfero occidentale. Tra i luoghi di villeggiatura più famosi ci sono Varadero, Cayo Coco, Jardines del Rey o Cayo Largo del Sur. Qui è possibile nuotare, fare immersioni, pescare, o semplicemente godersi il sole. E, naturalmente, ballare.

Annunci

Un pensiero su “Cuba, vacanze al ritmo di salsa

  1. Pingback: Antani Colucci si racconta: «La mia salsa tra folklore afrocubano e ricerca spirituale» | Alla scoperta del mondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...