Marco Ferriero è d’argento alla Midnight Sun Marathon

                                     
 

Secondo posto assoluto e primo di categoria: questo lo straordinario risultato ottenuto da Marco Ferriero alla Midnight Sun Marathon, la Maratona del Sole di Mezzanotte, svoltasi nella notte tra sabato e domenica in Norvegia. Nella splendida cornice di Tromsø, l’atleta irpino è riuscito a farsi valere e a conquistare un prestigioso secondo posto nella mezza maratona, superando tutti i partecipanti, provenienti da oltre trenta nazioni in tutto il mondo, e arrendendosi solo al padrone di casa, un norvegese che ha preceduto Ferriero per una manciata di secondi.

La fatica è stata tanta, come racconta Marco, ma maggiore è stata la gioia di indossare la medaglia d’argento in una competizione così prestigiosa, la manifestazione sportiva certificata più a nord, a soli 300 km dall’Artico. Le condizione climatiche e la temperatura prossima allo zero non hanno certo favorito il 27enne di Grottaminarda, che è rimasto in testa per buona parte della gara cedendo solo negli ultimi metri.

“Sono sempre stato in gruppo con i primi – racconta Marco Ferriero – Ho incontrato un altro ragazzo italiano, di Padova, e abbiamo fatto gioco di squadra cercando di far deconcentrare i nostri avversari. Verso il settimo chilometro mi sono staccato e ho acquisito un po’ di vantaggio. In quel momento ho realizzato che mi trovato a Tromsø, in Norvegia, e potevo raggiungere un traguardo importantissimo, ma c’era bisogno di un’impresa”. E l’atleta irpino, che puntava ad arrivare trai primi dieci, l’ha davvero compiuta: “Ho iniziato a spingere, ho attaccato in salita e sono rimasto in testa fino al sedicesimo chilometro. Ce l’ho messa davvero tutta ma il ragazzo norvegese è stato più bravo di me. Ho fatto una volata lunga 21 km e solo per un soffio non ho ottenuto la medaglia d’oro, ma ci ho messo il cuore. Il clima non mi ha aiutato ma, nonostante il secondo posto, sono stato comunque protagonista di un’impresa”.

Alla medaglia d’argento assoluta si aggiunge il primo posto nella categoria 21-29 anni, traguardi che riempiono d’orgoglio non solo Ferriero e la sua famiglia ma tutta la provincia irpina. Un successo così prestigioso fa anche da monito alle istituzioni perché investano nel mondo dello sport creano strutture adeguate. A Grottaminarda, infatti, Marco non ha una palestra in cui allenarsi e lo fa in strada, fronteggiando mille percoli. Nel 2006, proprio durante un allenamento, l’atleta fu investito da un’auto pirata che lo lasciò a terra. Ma ciò non ha tolto all’atleta irpino la voglia e la gioia di correre, la cosa che ama di più, ma anzi gli ha dato la forza di preparasi a nuove sfide.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...