Self-publishing, la nuova frontiera di Amazon

imagesSi chiama Kindle Direct Publishing (Kdp) ed è la nuova piattaforma di self-publishing promossa da Amazon, ormai azienda leader dell’editoria mondiale che, dopo la recente creazione di Kindle Worlds, la piattaforma per pubblicare e vendere storie di fan fiction, e dopo l’acquisizione del social network dedicato ai libri, Goodreads, si apre a una nuova sfida.

Grazie al Kdp, lo scrittore ha la possibilità di modificare il contenuto e il prezzo del libro in qualsiasi momento, da un minimo di 0,86 a un massimo di 173,91 euro. Amazon paga all’autore il 35% del ricavato, percentuale che sale al 70% solo nel caso in cui il prezzo rientri nella fascia tra 2,60 e 9,70 euro. L’azienda si occupa anche di controllare le qualità base del prodotto, lavorando prevalentemente su quattro punti fondamentali: che il libro non sia già in circolazione gratuitamente; che ci sia il rispetto del copyright; che i libri rispondano alle regole dei singoli Paesi; che non siano presenti contenuti proibiti come la pornografia.

Chi pensa solo agli e-book, però, è fuori strada perché i libri possono essere scaricati anche in formato cartaceo, grazie a CreateSpace , piattaforma di print-on-demand : Amazon, cioè, li stampa quando riceve una richiesta di acquisto e li invia a casa dei clienti come accade per tutti gli altri libri.

Attualmente, negli Stati Uniti, oltre il 25% dei titoli nella Top 100 dei più venduti sul Kindle Store (il negozio di ebook di Amazon) sono stati pubblicati con Kdp. L’Italia, come spesso accade, è un po’ indietro in questo settore. Non tutti conoscono Amazon e il Kindle, il dispositivo di lettura digitale, e per questo motivo nel nostro Paese non è ancora disponibile la versione in audiolibro del self-publishing targato Amazon, che arriverà a breve. Il servizio è già attivo in Germania e negli Stati Uniti attraverso Audible.com, compagnia acquistata dal colosso di Jeff Bezos nel 2008.

Gli scrittori avranno a disposizione anche un altro programma, ispirato da Author Central, per farsi conoscere e pubblicizzare il loro lavoro. Il sotfware consente di creare una pagina web, attraverso cui diffondere notizie su di sé, annunciare eventi o presentazioni, pubblicare foto e trailer. Un rimando a questa pagina, inoltre, appare accanto al nome dell’autore quando lo si cerca sul sito di Amazon. Attraverso questi servizi, il colosso dell’editoria mondiale offre a tutti gli autori la possibilità di promuovere se stessi e le loro opere, dandogli maggiore visibilità sul web.

Annunci

Un pensiero su “Self-publishing, la nuova frontiera di Amazon

  1. Pingback: Il fondatore di Amazon acquista il Washington Post | Alla scoperta del mondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...